Egregi Colleghe/i,

il periodo che stiamo attraversando sta incidendo senza alcun dubbio sull’attività lavorativa di molti di noi.

Consapevoli delle difficoltà di ciascuno, il Consiglio Direttivo nella seduta del 22/12/2020, ha deliberato la riduzione della quota associativa pro-capite che per il 2021 sarà pari a 120,00 € (- 30 € rispetto al 2020) con la possibilità di scegliere il pagamento in un’unica quota con scadenza 30 maggio 2021 oppure in due rate da 60,00 € cadauna con scadenze 30 maggio 2021 e 30 settembre 2021.

Inoltre, è stato deliberato anche di non rinnovare la convenzione con Agenzia Entrate Riscossione per l’incasso e la gestione delle quote individuali e di usufruire della convenzione che il CNPI ha siglato con Italriscossioni S.r.l..

Tale convenzione ci permetterà anche di aderire al sistema Pago PA (obbligatorio a partire dal 1° marzo 2021), che era rimasto l’ultimo adeguamento amministrativo-burocratico  a cui ancora non si era ottemperato, dopo quelli già attuati relativi all’Amministrazione Trasparente, al Protocollo Informatico, al Piano Triennale per l’Anticorruzione e la Trasparenza, ecc. ecc..

Gli avvisi di pagamento saranno inviati tramite PEC a tutti i colleghi che si sono dotati di un domicilio digitale, mentre per coloro che ne sono ancora sprovvisti, e che per tale motivo sono stati sospesi dall’esercizio della libera professione, rimarrà il tradizionale invio tramite posta ordinaria.

Con l’augurio di poter tornare quanto prima alla normalità, Vi salutiamo cordialmente.

f. to Il Segretario
Francesco IMBO’
f. to Il Presidente
Daniele MONTEDURO

Condividi con: