Si segnala che sul portale EmPULIA – Albo Fornitori on line, è attiva sia la sezione dedicata agli operatori economici regolarmente iscritti alla C.C.I.A.A.,  suddivisa in Settori, Comparti, Categorie e Classi secondo una struttura definita “Albero mercelogico” in cui ciascun operatore può iscriversi in una o più classi merceologiche o categoria/e “SOA“, sia la sezione dedicata ai professionisti denominata “Albo Telematico degli Enti pubblici del Servizio Sanitario Regionale per i Servizi di Ingegneria per l’affidamento e l’espletamento di servizi attinenti all’architettura, all’ingegneria e alla geologia fino ad € 100.000,00 (i.v.a. e cassa esclusa)”.

Sono tenuti ad utilizzare l’elenco dei professionisti tutte le Aziende pubbliche del S.S.R.¸ ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale del 21 marzo 2017, n. 354.

L’iscrizione all’Albo è gratuita e avviene esclusivamente on line mediante apposizione di firma digitale rilasciata da enti accreditati presso l’Agenzia per l’Italia Digitale (ex DigitPA) e può essere effettuata utilizzando il seguente link:

http:/www.empulia.it/tno-a/empulia/Empulia/SitePages/Albo%20Fornitori.aspx

Si consiglia di consultare i manuali d’uso dettagliati e sempre aggiornati al link “Guide Pratiche” cliccabile dal menu Servizi di Informazione.

Si segnala che l’Avviso riporta esplicitamente che : “… i professionisti dovranno essere iscritti al relativo albo professionale ed in regola con gli adempimenti inerenti la formazione obbligatoria, ove prevista.”

A tal fine si ricorda a tutti gli iscritti che il primo quinquennio per l’adempimento formativo si chiude il 31 dicembre 2018, entro il quale acquisire complessivamente 120 CFP.

L’impegno formativo può essere ridotto da 120 a 40 CFP per quinquennio su esplicita richiesta, per chi non esercita la libera professione e secondo le altre casistiche stabilite dal regolamento per la formazione continua.

La violazione dell’obbligo formativo quinquennale (mancato raggiungimento dei suddetti 120 o 40 CFP nel quinquennio) costituisce illecito disciplinare che prevede la segnalazione al Consiglio di Disciplina Territoriale.

 

Condividi con:

FacebookTwitterGoogleLinkedIn