Home / Forum / Forum / Perché un Perito Industriale non può certificare un impianto?

  • Anonimo
    Post count: 0
    #1029 |

    Salve,
    sono un Perito Industriale Informatico diplomato nel 2000 e ho intenzione di iscrivermi al registro dei praticanti. Facendo varie ricerche su internet noto che potrei, una volta iscritto all’albo dei Periti, firmare ad esempio il progetto di una rete Lan, ma non potrei firmare il certificato di conformità dello stesso impianto da me progettato. Possibile che chi ha potere di progettare un impianto, secondo la legge non sia in grado di certificare se lo stesso è stato installato secondo le norme?
    Questa è una contraddizione assurda.
    Quel che è peggio è che per un ingegnere edile vecchio ordinamento, l’unica rete mai vista e studiata sarebbe quella elettro saldata per il cemento armato, ma nonostante ciò può progettare e certificare la stessa rete Lan per la quale non ha mai ne studiato, ne praticato in uno studio, ne superato il relativo esame di Stato.
    Gradirei sapere cosa ne pensano a riguardo i Periti iscritti.

    P.S. Complimenti per il sito, il precedente era inutilizzabile oltre che brutto e dispersivo.

  • Fabrizio Marra
    Partecipante
    Post count: 1
    #1054 |

    Salve,
    in riferimento al decreto del 22/01/2008 n.38,
    – l’art. 3 definisce le imprese abilitate alla realizzazione degli impianti con conseguente rilascio della certificazione.
    – l’art. 5 sancisce quando un impianto deve essere soggetto a progettazione e redatto da un professionista iscritto all’albo professionale.
    – in fine l’art. 6 stabilisce che le imprese (iscritte alla camera di commercio e alle imprese artigiane) dovranno realizzare gli impianti secondo la regola d’arte e successivamente rilasciare il certificato di conformità di regolare esecuzione.

  • Daniele Monteduro
    Amministratore del forum
    Post count: 3
    #1057 |

    Ben trovati a tutti.
    In merito all’oggetto della discussione e cioè come mai a un Perito Industriale è permesso di progettare un impianto nell’ambito delle sue competenze ma non è permesso di firmare una dichiarazione di conformità alla regola dell’arte dello stesso impianto come responsabile tecnico, imprenditore o legale rappresentante dell’impresa, in quanto dovrebbe essere stato assunto per un periodo di almeno due anni continuativi (uno per gli impianti idrico-sanitari), alle dirette dipendenze di una impresa del settore, vorrei dire che è solo una delle tante contraddizioni del D.P.R. n. 37/08 (vedi differenze sulla documentazione di progetto se a firma di professionista o del responsabile tecnico) che a otto anni dalla sua entrata in vigore, nonostante i vari chiarimenti ministeriali, delle singole Camere di Commercio, degli Ordini Professionali e delle associazioni di categoria non hanno avuto soluzione sotto il profilo normativo. Come Commissione Giovani e pari opportunità del Collegio di Lecce stiamo lavorando a un documento su questa incongruenza, che vorremmo condividere con altre Commissioni Giovani dei Collegi di altre Provincie e, per quanto utopistico, presentare al CNPI tramite i rispettivi Collegi, una proposta di soluzione da portare nelle sedi opportune.

  • Alessandro Trevisi
    Membro
    Post count: 1
    #1058 |

    Concordo pienamente con quanto espresso in modo impeccabile da Daniele, purtroppo in tanti anni di attività professionale mi sono scontrato in tante di queste assurde e incomprensibili incongruenze, anche e sopratutto nelle normative tecniche che invece di aiutarci ad affrontare il lavoro in maniera chiara ci confondono e creano continue ambiguità, perché scritte male e spesso da burocrati senza esperienza “campo”.
    Spero che il nuovo sito e lo stesso forum, fortemente voluto dalla commissione Giovani, sia un nuovo punto di partenza per noi periti industriali, un “luogo” di incontro e discussione aperto a tutti, dove confrontarci, conoscerci e mettere in gioco le nostre conoscenze, i nostri dubbi professionali quotidiani e soprattutto mettere in gioco la nostra professionalità.

  • Daniele Monteduro
    Amministratore del forum
    Post count: 3
    #1137 |

    Buongiorno, Vi segnalo che nella sezione “Leggi, Decreti e Norme – Impianti” sono stati inseriti i pareri del MiSE sul DPR 37/08. In particolare nelle pagine da 31 a 33 vi sono alcune risposte riguardo l’oggetto della discussione. Per chi volesse approfondire …..

You must be logged in to reply to this topic.